CQC merci: cos’è e come funziona la Carta Qualificazione Conducente per trasporto merci

patenti-autotrasporto.jpg

La carta di qualificazione del conducente è stata introdotta nel 2009 e rappresenta una qualifica professionale, abilitando all’esercizio di attività autotrasporto in conto terzi.

Dal 2009 non è più possibile svolgere un’attività professionale di trasporto con una normale patente C, la CQC deve sempre accompagnare la patente in corso di validità del veicolo condotto (C/CE).

Esistono due tipi di CQC: quella specifica per il trasporto merci e quella per il trasporto persone.  Sono due qualifiche diverse e per questo, si devono sostenere due esami diversi se interessati ad avere entrambe. Dato che ci stiamo occupando dell’attività di trasporto merci, in questo articolo andremo ad approfondire solo la CQC merci.

CQC Merci – per chi è obbligatoria

I soggetti che necessitano obbligatoriamente della CQC Merci sono:

  • i possessori di patente C che trasportano cose in conto terzi con veicoli di massa complessiva superiore alle 3.5 tonnellate;
  • il personale assunto come autista;
  • il personale che svolge come attività prevalente quella di autista, anche se non assunto con questa qualifica professionale.

CQC Merci – requisiti

I requisiti necessari per l’inscrizione al corso della CQC sono:

  • Essere già in possesso della patente di categoria B;
  • Essere in possesso di patente C oppure essere iscritti ad un corso per ottenerla;
  • Aver compiuto i 18 anni di età, per guidare veicoli adibiti al trasporto di merci per cui è richiesta la patente di guida delle categorie C e CE, in deroga al limite di massa complessiva a pieno carico di 7,5 t;
  • Essere residenti in Italia oppure essere residenti in Stati non appartenenti all’Unione europea o allo spazio economico europeo, e prestare la propria attività alle dipendenze di un’impresa di autotrasporto di persone o di cose stabilita in Italia;
  • L’ammissione al corso è subordinata all’esibizione del permesso di soggiorno in corso di validità.

CQC Merci – Come si Ottiene? Corso ed esame.

Per il conseguimento della CQC è necessario frequentare un corso in autoscuole autorizzate, il quale darà l’accesso all’esame di abilitazione presso la Motorizzazione Civile di competenza. La frequenza è obbligatoria e non è possibile sostenere l’esame da privatista.

Il corso CQC ha una durata di 280 ore nella sua versione completa e di 140 ore in versione accelerata. Questa seconda opzione ha delle limitazioni, non permettendo la guida di veicoli con massa a pieno carico superiore a 7.5 tonnellate. Il limite viene meno al compimento del 21esimo anno di età oppure frequentando il corso completo di 280 ore.

Se hai già una tipologia di CQC e vuoi estenderla (es. sei in possesso della CQC persone e sei interessato ad ottenere anche la CQC merci), dovrai frequentare un corso aggiuntivo di sole 35 ore.

CQC Merci – Costi da sostenere

Come per le patenti C e C1 i costi variano in base all’autoscuola a cui ti rivolgi ed alla regione nella quale frequenti il corso. Ti possiamo dare però una cifra indicativa, che si aggira attorno ai €.2.000 – €.3.000.

CQC Merci – Validità e Rinnovo

La carta di qualificazione del conducente ha una validità di 5 anni ed è ovviamente rinnovabile. È possibile iniziare la procedura di rinnovo da 18 mesi prima fino a 2 anni dopo la scadenza; attenzione a non superare il limite di 2 anni, pena la ripetizione del corso e dell’esame.

Il rinnovo della CQC consiste nella frequentazione di un corso di aggiornamento della durata di 35 ore (senza esame finale).

Particolarità della CQC: i Punti “Patente”

Alla carta di qualificazione del conducente sono attribuiti 20 punti patente, oltre quelli previsti sulla patente di guida, in caso di infrazione durante l’attività professionale i punti andranno decurtati solo dalla CQC.


Nota: tutte le informazioni presenti nell’articolo sono aggiornate alla data di redazione dello stesso.

scroll to top