Ho messo il diesel al posto della benzina. E adesso?

diesel-benzina-4-e1557306045559.jpg

Uno degli incidenti più banali (ma anche meno rari di quanto si possa pensare) è quello di sbagliare la tipologia di carburante immesso nell’auto al momento del rifornimento self-service. Solitamente questa situazione capita quando si è recentemente cambiata l’auto con una dalla diversa alimentazione, oppure quando nella stessa famiglia si utilizzano sia una vettura a benzina che una diesel. Una manovra effettuata sovrappensiero o una distrazione di pochi secondi possono essere decisamente nocive per auto e portafogli se non affrontate adeguatamente.

In questo articolo analizziamo cosa fare nel caso del rifornimento di diesel effettuato in un’auto con motore a benzina.

Va detto che, sebbene la dimensione della pistola del gasolio sia leggermente più grande rispetto a quella della benzina, questa è comunque in grado di entrare nel foro “sbagliato” in quasi tutte le auto.

Quale differenza c’è tra il diesel e la benzina e cosa succede al motore.

Il gasolio è un carburante molto più oleoso rispetto alla “verde”: l’olio presente nel diesel, se iniettato in un motore a benzina, provoca l’imbrattamento di candele di accensione, marmitta catalitica e la sonda lambda (che misura il rapporto aria/carburante). Se avviata, l’auto tenderà di conseguenza a procedere a singhiozzo o a fermarsi (a seconda della quantità immessa).

Diesel al posto della benzina, quali rimedi?

Se ti trovi presso un impianto di rifornimento presidiato e ti accorgi subito di aver commesso questa leggerezza, chiedi aiuto e consigli al gestore. Viceversa, mantieni la calma e analizza la situazione, ricordando che prima ti accorgi dell’errore, meglio è. E che la quantità conta.

Hai fatto il pieno di diesel?

Devi sperare di accorgerti dell’errore prima di mettere in moto l’auto e aver provato a percorrere della strada. Se la quantità di diesel nel serbatoio è elevata e provi a partire, difficilmente riuscirai a fare molta strada.

In questo caso l’unica soluzione sarà quella di chiamare un carro attrezzi e far svuotare completamente il serbatoio. Se il motore non è stato avviato, con una spesa intorno ai 150/300 euro per l’intera operazione dovresti cavartela. In caso contrario, dovrai far verificare da un meccanico anche eventuali danni al motore, che potrebbero essere anche piuttosto costosi.

Hai messo solo pochi litri di gasolio?

Se hai inserito poco carburante sbagliato, puoi tirare un sospiro di sollievo. Una piccola quantità di gasolio generalmente provoca danni limitati. Se ad esempio è stato fatto un rifornimento di 10 euro (circa 6-7 litri), o meno, potresti cavartela con poco.

Sebbene sia sempre consigliato far valutare ad un meccanico se è il caso svuotare completamente il serbatoio o meno, una buona opzione può essere quella di “diluire” il diesel facendo immediatamente il pieno di benzina. In questo caso la presenza di parte oleosa nel serbatoio sarà limitata ed il motore dovrebbe subire poche conseguenze. Se scegli di adottare questa soluzione, dovresti evitare il costo del carro attrezzi ma consigliamo comunque di recarti in una officina percorrendo meno strada possibile, spiegare l’accaduto e chiedere se è il caso di svuotare il serbatoio. Se all’avvio l’auto ti sembra procedere bene e non ne vuoi sapere di passare dal meccanico, puoi continuare a rabboccare il serbatoio di benzina man mano che consumi carburante in modo da diluire sempre più il diesel. Potrebbe essere sufficiente.

In conclusione

  1. Non farti prendere dal panico.
  2. Non avviare il motore o ferma subito l’auto appena ti accorgi dell’errore.
  3. Chiedi consigli al gestore dell’impianto, se presente.
  4. Se hai fatto il pieno, chiama un carro attrezzi.
  5. Se hai messo solo pochissimi litri, fai il pieno di benzina e recati da un meccanico per un controllo di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top