Sostituzione bombola GPL Auto: costo, scadenze e normativa

bigstock-Portrait-Of-A-Mechanic-At-Work-239941255.jpg

Se possiedi un’auto con impianto gpl sai già, o dovresti sapere, che prima o poi la legge prevede la sostituzione del serbatoio. Al fine di garantire la sicurezza del veicolo infatti, è prevista l’installazione di un serbatoio nuovo con queste scadenze:

  • trascorsi 10 anni dall’immatricolazione del veicolo (se installato prima dell’immatricolazione)
  • trascorsi 10 anni dall’installazione dell’impianto gpl (se è stato installato dopo l’immatricolazione)
  • trascorsi 10 anni dalla precedente sostituzione

Sostituzione del serbatoio GPL: documenti necessari e iter.

Dopo esserti rivolto ad un installatore autorizzato dalla Motorizzazione Civile avrai bisogno della seguente documentazione, da presentare per il collaudo del nuovo serbatoio, che avviene presso la Motorizzazione Civile stessa:

  • carta di circolazione + fotocopia;
  • attestazione dei versamenti di legge effettuati;
  • domanda redatta su modello TT2119 compilato dal proprietario del veicolo (disponibile presso gli uffici della Motorizzazione oppure online);
  • dichiarazione d’installazione a norma rilasciata dall’installatore;
  • documentazione tecnica del nuovo serbatoio.

Una volta compilato il modello TT2119 e presentati i documenti necessari, si può fissare un appuntamento per l’effettivo collaudo.

Se oltre al serbatoio vengono sostituiti altri componenti (es. vaporizzatore o riduttore) è necessario procedere all’esecuzione anche della prova idraulica, come se si trattasse di una prima installazione.

Superato il collaudo è previsto il rilascio di un permesso provvisorio di circolazione valido per la circolazione e per il successivo ritiro del duplicato della carta di circolazione ai sensi dell’articolo 78 del Codice della Strada e dell’art. 236 del Regolamento di attuazione.

Sostituzione bombola GPL Auto, costo indicativo

Riguardo ai costi per la sostituzione del serbatoio gpl non si può dire che questa operazione sia delle più economiche tuttavia è facilmente ammortizzabile in quanto da effettuarsi solo una volta ogni 10 anni. Un serbatoio nuovo ha un costo medio che va dai € 500 a € 1.000 (dipende sua dalla capacità), a questa cifra vanno aggiunte le spese fisse di legge, sopracitate:

  • € 25,00 sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
  • € 32,00 sul c.c.p. n. 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
  • € 25,00 sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri (solo se si dovesse rendere necessaria anche la prova idraulica presso la Motorizzazione Civile).

Sostituzione serbatoio GPL auto con ricambio non originale

Al momento della sostituzione, da qualche anno, non si è più vincolati a scegliere il serbatoio di ricambio originale, ma è possibile scegliere un qualsiasi altro serbatoio, purché sia omologato. Perché un serbatoio GPL possa essere sostitutivo di quello originale senza necessità di nulla osta da parte della casa madre dell’auto, è infatti sufficiente che questo sia omologato in base al Regolamento R 67/01 e non deve differire dal serbatoio originario né per forma né per capacità né tantomeno per spessori e dimensioni geometriche, requisiti indicati nell’attestato dell’installatore.

Solo in caso di acquisto di un serbatoio non omologato è invece ancora obbligatorio ottenere il nulla osta da parte del costruttore del veicolo, operazione che comporta un costo indicativo di circa 150-200€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top