Impianto a Metano (o GPL) su motore Diesel? Con Diesel Dual-Fuel si può

dual-fuel-gpl-metano.jpg

La mobilità sostenibile è la sfida principale del presente e dei prossimi anni. Sotto questo aspetto i veicoli motorizzati diesel, oggi più che mai al centro dell’attenzione, possono trarre enormi vantaggi sfruttando la tecnologia dual-fuel, che permette di installare gli impianti a gas anche sui mezzi a gasolio.

Diesel Dual-Fuel, cos’è e come funziona

DUAL-FUEL vs. BI-FUEL. La principale differenza rispetto alla tecnologia per motori a benzina (bi-fuel) sta nel fatto che il motore nato per essere alimentato a gasolio, per le sue caratteristiche, non può mai viaggiare completamente a gas: per questo motivo il sistema dual-fuel miscela i due carburanti (Metano + Diesel oppure GPL + Diesel) utilizzandoli contemporaneamente durante la combustione.

Come i sistemi GPL e Metano per motori benzina, anche il Diesel Dual Fuel è composto da una parte anteriore (posizionata nel vano motore), e da una parte posteriore con i serbatoi che, per quanto riguarda le automobili, possono essere posizionati nel baule, nel sottoscocca o nel vano ruota di scorta.

COME FUNZIONA. Non è richiesto alcun intervento di modifica sul motore del veicolo, sia esso un’automobile o un autocarro. Il propulsore mantiene perciò inalterata la sua struttura, conservando le proprie caratteristiche di affidabilità e prestazioni originali.

La miscelazione dei due carburanti viene regolata attraverso l’uso di una centralina elettronica che calcola in tempo reale la quantità di gasolio da ridurre o da iniettare per ottenere una combustione energeticamente equivalente a quella originale ma meno inquinante e riducendo consumi.

La quantità di gasolio iniettato che viene ridotto fino al 80-90% (carico motore costante) con una sostituzione media in condizioni di utilizzo dinamico di circa il 40-50%.

GESTIONE DELLA DOPPIA ALIMENTAZIONE. Una volta trasformato, il veicolo può circolare in modalità gasolio oppure in modalità dual-fuel: come avviene negli impianti bi-fuel, il passaggio da una alimentazione all’altra può essere gestito manualmente dal conducente (tramite un apposito comando sul cruscotto) o avvenire in automatico (da dual-fuel a gasolio) nel momento in cui il gas nel serbatoio esaurisce.

Vantaggi e convenienza del Diesel Dual Fuel

CAMION, BUS E VEICOLI DI TRASPORTO LEGGERO. Sui mezzi pesanti la tecnologia Diesel Dual Fuel è applicata principalmente con il sistema Diesel + Metano, esistono però anche soluzioni GPL, rivolte soprattutto ai mezzi di trasporto leggero. Lo sviluppo di questo sistema nasce dalle esigenze di aziende municipalizzate, autotrasportatori, e in generale per le aziende che utilizzano veicoli per trasporto (leggero, medio e pesante), consentendo loro di rinnovare il parco automezzi (rendendolo più ecologico) senza sostituirlo, ovvero senza dover acquistare nuovi veicoli che sarebbero indubbiamente molto costosi.

I costi di installazione sui mezzi di trasporto variano molto in funzione del veicolo (o del parco mezzi) in cui l’impianto dovrà essere montato.

AUTOMOBILI (SUV E UTILITARIE). Anche le automobili a gasolio possono essere trasformate in Diesel Dual Fuel per usufruire dei vantaggi dell’utilizzo di carburanti gassosi (sia GPL che Metano), sebbene non tutti i modelli sono attualmente supportati.

 

Per quanto riguarda le auto, inoltre, il costo di conversione a dual fuel sono maggiori rispetto alla spesa richiesta per trasformare un’auto a benzina. Questo implica che, in termini economici, la trasformazione di una automobile sia conveniente solamente se si effettua un chilometraggio annuo superiore ai 15.000-20.000 e solo per motori con cilindrate superiori ai 1600cc.

I VANTAGGI. Per tutte le tipologie di veicoli i benefici più importanti sono:
– riduzione dei costi di percorrenza fino al 25-30% (a seconda del mezzo)
– maggiore autonomia (fino al 20%-30%)
– abbattimento delle emissioni inquinanti (-15% di CO2, più che dimezzato il valore di PM10)
– possibilità di circolare liberamente in molti centri cittadini e in caso di blocco del traffico
– riduzione della rumorosità del mezzo

Qualche link utile per approfondire:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top